Mini chapati senza glutine

Ricetta mini chapati senza glutine

Conoscete il chapati? Si tratta di un pane tipico indiano, in particolare utilizzato nell’India del Nord e in alcune zone dell’Africa orientale. Tradizionalmente viene cotto in una pentola di ferro particolare chiamata “tawa”, utilizzata perché diffonde il calore in modo uniforme: noi, in alternativa, possiamo usare una padella antiaderente, il risultato sarà comunque assicurato!

Il chapati ha una forma tonda ed è un pane piatto, poco lievitato, molto simile a quella che è la nostra piadina. La ricetta del chapati, quella tradizionale indiana, prevede che venga fatto con un mix di farine di miglio, grano saraceno, orzo e grano, che vengono macinate manualmente. Abbiamo deciso di rivisitare la ricetta tradizionale e crearne una versione più proteica e naturalmente priva di glutine utilizzando il grano saraceno e i semi di lino.

Il grano saraceno è uno pseudo-cereale, ciò significa che contiene tutti gli aminoacidi essenziali e quindi può essere considerato una fonte di proteine complete; dà molta energia ed è particolarmente adatto nel caso in cui si segua una dieta vegetariana. I semi di lino (o di Chia), sono anch’essi fonti proteiche vegetali complete, oltre che di grassi buoni come Omega 3 e Omega 6. Il chapati può essere preparato sia per una colazione salata, accompagnandolo con dell’hummus o delle verdure speziate, oppure con una salsina preparata con yogurt di soia e spezie o erba cipollina, per esempio.

Se amate il dolce, invece, potrete accompagnarli con creme e burri di frutta secca (nocciole, mandorle, anacardi..) e marmellate di frutta oppure semplicemente con la frutta fresca che più preferite! In questo caso vi consigliamo di aggiungere del succo di mela all’impasto, che dolcifica naturalmente.

Ingredienti

50 g di grano saraceno

30 g di semi di Chia o semi di lino

60 g di acqua (o succo di mela per versione dolce)

3 g di lievito

1 g di sale

Farina di riso (facoltativa)

Procedimento

Frullare il grano saraceno e i semi fino a ottenere una farina. Aggiungere gli ingredienti secchi e poi il liquido. Mescolare e impastare. Se l’impasto dovesse risultare troppo secco aggiungere un po’ di liquido. Dividere in palline da 15 gr e stenderle sottilmente con un mattarello mettendo la pallina tra due fogli di carta da forno, la forma deve essere circolare. Se l’impasto dovesse attaccarsi, potete utilizzare una spolverata di farina di riso.

Fate scaldare una padella antiaderente e iniziate a cuocere i chapati da entrambi i lati.

Una volta pronti potete passarli velocemente sulla fiamma viva servendovi di una pinza da cucina, in modo da farli gonfiare.
Procedete così fino a esaurire l’impasto. Quando sono cotti metteteli in un piatto e copriteli con uno strofinaccio in modo da mantenerli caldi.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici e di profilazione necessari al funzionamento del sito ed utili alle finalità illustrate nella nostra Cookie policy. Se acconsenti all’uso dei cookie clicca su “Abilita” per accedere a tutti i contenuti del sito. Cookie policy